RICETTA DELLE FETTUCCINE CON SUGO DI DATTERINI GIALLI, CAPPERI ED OLIVE

1529
ricetta delle fettuccine con sugo dei datterini gialli capperi ed olive

Le fettuccine ai datterini gialli sono un piatto molto semplice da realizzare ma allo stesso tempo pregiato. Eh sì il datterino giallo è una vera gemma della famiglia dei pomodori. I grappoli di datterini gialli dal colore intenso e talvolta con sfumature ramate che ne esaltano la colorazione al sole, sono una varietà di pomodoro molto ricerca e pregiata. Hanno un sapore più dolce rispetto ai pomodori rossi e completamente privi di acidità ed hanno una consistenza decisamente più cremosa rispetto ad essi.

Nelle zone Vesuviane i pomodorini gialli sono coltivati come piennolo giallo D.O.P, una varietà di pomodori altamente pregiata. Questa varietà di pomodori è ricca di beta-carotene ed è particolarmente adatta per la preparazione di piatti a base di pesce e vellutate proprio grazie alla sua caratteristica dolcezza e cremosità. In questa ricetta ho voluto creare un contrasto tra la dolcezza del datterino giallo e il sapore più amarognolo delle olive taggiasche.

Le olive taggiasche sono anch’esse un prodotto italiano D.O.P di altissima qualità tipico del Ponente Ligure. Le olive taggiasche sono piccole ma carnose con un tasso di acidità molto basso. L’olio di oliva taggiasca è un olio molto pregiato proprio a causa della ridotta acidità. Leggero e dolce, ha un sapore quasi fruttato e che lo rendono particolarmente adatto a preparazioni di piatti delicati.

 

ricetta-delle-fettuccine-con-sugo-di-datterini-gialli,-capperi-ed-olive

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 500 GR DI FETTUCCINE
  • 500 GR DI MISTO DI POMODORI DATTERINI GIALLI E ROSSI
  • 100 GR DI OLIVE TAGGIASCHE
  • 50 GR DI CAPPERI
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • 1 SPICCHIO D’AGLIO
  • SALE
  • PEPERONCINO

Lavate il misto di datterini rossi e gialli e tagliateli a metà. In una padella rosolate l’olio extravergine d’oliva con lo spicchio d’aglio, i capperi dissalati e le olive taggiasche snocciolate. Aggiungete i pomodorini e il peperoncino.  Regolate di sale e lasciate cuocere per qualche minuto. A parte cuocete le fettuccine in acqua bollente salata e quando saranno cotte scolatele per bene e saltatele in padella col sugo.

Lavate la zucca e tagliatela a cubetti piccoli cosi cuocerà più velocemente ottenendo in sugo più cremoso. In una padella antiaderente versate l’olio, lo spicchio d’aglio e lo scalogno sminuzzato. Lasciate rosolare il trito per qualche minuto, aggiungete quindi la salsiccia di maiale col finocchietto sbriciolata e portatela a cottura sfumandola con del vino bianco. Successivamente aggiungete la zucca, il peperoncino e un pizzico di sale (prestate attenzione a non eccedere col sale dal momento che la salsiccia presenta già una sapidità importante) e lasciate insaporire per 5-6 minuti. Versate al preparato in cottura un bicchiere d’acqua o di brodo vegetale in modo da facilitare la cottura della zucca.

Procedete la cottura a fiamma bassa. Quando il sugo sarà pronto scaldate i cavatelli in acqua bollente salata. Quando saranno cotti scolate accuratamente i cavatelli e saltateli in padella col sugo di zucca e salsiccia finché non ottenete una cremosità bella corposa. Spolverizzate con qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato. Servite i cavatelli ben caldi in un piatto da portata o anche in una ciotola profonda di creta adagiando i cavatelli su uno stato di crema di zucca e decorando con gherigli di noci e prezzemolo.

Se avete ospiti ed avete preparato un menù rustico in cui avete scelto di inserire i cavatelli come primo piatto, abbinando una all’allestimento della tavola tipicamente autunnale servite questo fantastico primo in tavola in un tegame di coccio o addirittura in una zucca svuotata.

ricetta-delle-fettuccine-con-sugo-di-datterini-gialli,-capperi-ed-olive