Ricetta degli spaghetti cacio e pepe

6432
primo piatto cacio e pepe

“Quanto sei bella Roma quand’è sera…quando la luna se spiecchia dentro ar fontanone” cantava Antonello Venditti eh si Roma è bella, ricca di storia, monumenti e luoghi romantici impregnati di vite vissute ma diciamola tutta Roma è una bontà anche a tavola. La cucina romana è tra le cucine tradizionali più gettonate, i suoi sapori sono gustosi, genuini e casarecci. I piatti della cucina tradizionale romana nascono da pochi ingredienti e semplici. E gli spaghetti cacio e pepe rappresentano proprio il primo piatto più povero della cucina romana. Soltanto tre ingredienti per ottenere un piatto divino.

Il segreto per un buon piatto di spaghetti cacio e pepe sta nella velocità di esecuzione, nella scelta di prodotti di alta qualità e nell’equilibrio tra il cacio e l’umidità degli spaghetti. Per preparare questo piatto scordatevi di poter utilizzare il pepe in polvere di quelli già belli pronti negli scaffali del supermercato.

Il pepe deve essere necessariamente in grani e frantumato al momento con un mortaio. Sentirete il profumo intenso del pepe macinato fresco pervadervi fino a farvi salire l’acquolina in bocca.

Secondo ingrediente fondamentale è il cacio romano. La regione Lazio propone un ottimo cacio romano D.O.P. che è perfetto per questa ricetta. Anche il cacio deve essere grattugiato al momento proprio per mantenere il suo aroma intatto.

Esistono molte versioni della ricetta degli spaghetti cacio e pepe c’è chi aggiunge il cacio direttamente sugli spaghetti a fine cottura, chi lo emulsiona precedentemente con l’acqua di cottura degli spaghetti, chi aggiunge l’olio a crudo a fine cottura. Insomma come molto spesso succede ognuno crea la sua variante ma tutti si arrogano la ricetta originale degli spaghetti cacio e pepe.

Personalmente ho provato tre volte a preparare gli spaghetti cacio e pepe ovviamente secondo tre modalità differenti e trovo che la migliore sia quella che vi riporto in cui ho emulsionato il cacio con l’acqua di cottura degli spaghetti ma presa una paio di minuti prima di colare la pasta. In tal modo l’acqua sarà ricca di amido rilasciato dagli spaghetti e insieme al cacio creerà una crema deliziosa e molto liscia.

La cremina che otterremo per gli spaghetti cacio e pepe può essere anche una deliziosa idea come condimento per delle calde e croccanti bruschette.

Vediamo insieme come preparare il nostro piatto di spaghetti cacio e pepe in modo semplice e veloce.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 400 GR DI SPAGHETTI
  • PEPE NERO IN GRANI
  • 150 GR DI PECORINO ROMANO
  • ACQUA DI COTTURA Q.B
  • SALE
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA

spaghetti cacio e pepe

Portate l’acqua salata a bollore e versate gli spaghetti. Mentre la pasta è in cottura in una padella tostate per qualche minuto il pepe nero fresco macinato grossolanamente. La tostatura sprigionerà tutto l’aroma del pepe.

spaghetti cacio e pepe ricetta romana

Aggiungete un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva e sfumate con un mesto di acqua di cottura degli spaghetti e lasciate ridurre a fiamma moderata.

piatto spaghetti cacio e pepe

Colate gli spaghetti ardente e saltateli in padella mescolando accuratamente e lasciando terminare la cottura.

cacio e pepe ricetta romana

Contemporaneamente versate un mestolo di acqua di cottura degli spaghetti in una ciotola in cui avrete grattugiato al momento il pecorino romano. Mescolate con una frusta  a mano energicamente fino ad ottenere una cremina liscia e di media densità.

ricetta della pasta con cacio e pepe

Versate la crema di cacio e pepe sugli spaghetti e mantecate molto velocemente. Questa fase è delicatissima e deve essere fatta in pochi movimenti e rapidi per evitare che il pecorino si rapprenda nuovamente.

pasta cacio e pepe roma

Impiattate e servite ben caldi gli spaghetti accompagnandoli con della crema di cacio e pepe come fondo e aggiungete del pepe macinato sulla superficie.