Cavoli di bruxelles con pomodoro ricetta della cucina della felicità

316
cavoli di bruxell

I cavolini di Bruxelles sono un contorno molto originale da portare sulle vostre tavole. Belli da vedere fanno gola anche ai più piccini facilitandovi il compito di far mangiare loro verdura. Eh sì!

Perché oltre ad essere simpaticissimi e belli alla vista i cavoletti di Bruxelles sono anche molto nutrienti. Appartengono alla famiglia dei cavoli e ne esiste una varietà molto più rara di quella che siamo abituati a vedere sui banchi di verdura che è rossa.

Dall’aspetto piccolo e di un verde prato pastello, la loro forma evoca per metà il cavolo e per l’altra metà l’aspetto di una verza. Infatti proprio come quest’ultima i cavolini di Bruxelles hanno un notevole numero di foglie sovrapposte. Il periodo di stagione in cui è possibile consumarli freschi va da settembre a marzo.

Come vi dicevo sopra sono un contorno davvero piacevole e molto nutritivo infatti i cavoletti sono ricchi di ferro, rame, calcio, potassio, manganese e fosforo. In essi sono presenti anche proteine e carboidrati.

Grazie ai numerosi antiossidanti in essi contenuti sono degli ottimi antiossidanti utilissimi nella prevenzione di tumori. Le ricette dei cavolini di Bruxelles sono svariate, infatti è possibili farli stufati, al forno o semplicemente in umido.

In ogni caso è preferibile per qualsiasi sia il metodo di cottura previsto dalle ricette che andrete a realizzare, sbollentare precedentemente i cavolini di Bruxelles in modo da ridurre i tempi di cottura delle ricette e rendere più digeribili i cavolini. Inoltre durante la cottura a vapore il cavoletti perderanno gran parte del loro sapore amarognolo.

A tal proposito voglio darvi qualche dritta per sbollentare i cavoletti ma facendo sì che restino integri. Dopo aver pulito e lavato i cavoli prima di sbollentarli incidete una croce sulla loro superfice superiore. Questa semplicissima tecnica permetterà ai cavolini di cuocersi bene anche negli strati più profondi ma senza perdere nemmeno una fogliolina.

Tenete presente anche che per ricette che prevedono la cottura al forno basterà sbollentare i cavolini di Bruxelles per 15 minuti in tutte le altre cotture 20-25 minuti. Nella ricetta che vi propongo oggi ho unito il sapore ingentilito dalla cottura a vapore dei cavolini con quello acidulo dei pomodorini. Ma andiamo a vedere insieme come è semplice a abbastanza veloce preparare questa ricetta.

cavoli di bruxell con pomodoro

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

  • 300 GR DI CAVOLINI DI BRUXELLES
  • 1 BARATTOLO DI CILIEGINI
  • 1 COSTA DI SEDANO
  • 1 CAROTA
  • 1 SCALOGNO
  • 1 CUCCHIAIO DI PARMIGIANO GRATTUGIATO
  • PEPERONCINO
  • PREZZEMOLO
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • SALE

Pulite i cavolini tagliando leggermente la base ed eliminando le foglie del primo strato più esterno e incidete una croce sulla parte superiore dei cavoletti.

In tal modo cuoceranno anche in profondità senza che perdano le foglie.

come preparare i cavoletti di bruxell

Successivamente lavate i cavolini e lasciate scolare in una scolapasta mentre l’acqua arriva a bollore.

Lessate i cavoli per 20-25 minuti. Quando saranno cotti scolateli e metteteli in una terrina.

cavoletti di bruxell

Intanto una padella fate rosolare l’olio extravergine con un trito di carota, sedano e scalogno.

preparazione ricetta cavoletti di bruxell

Versate i pomodorini in barattolo e lasciate cuocere il sughetto per una decina di minuti. Dopo di che aggiungete i cavolini e lasciateli insaporire per qualche minuto coi pomodorini. Regolate di sale e peperoncino. Versate in un piatto di coccio e spolverizzate con del parmigiano grattugiato e decorate con prezzemolo e peperoncino fresco.

Volendo se volete avere un effetto più croccante potete passare al grill per pochi minuti i cavoletti cosi preparati. In tal modo il parmigiano sciogliendosi formerà una crosta croccante e gustosa.